Archivio mensile:aprile 2013

NAMASTE AMATI MIEI SE’

Standard

Io sono il SE”….
Il Se’ della vita eterna e immortale…
Tutto in me si crea e si distrugge….tutto in me..vive..e muore..
Sono il senza tempo..e…il Tempo…
Sono Shiva l’immanifesto e ..kali..la Manifestazione…
Sono il dolore e ..l’Ananda ..
Sono la Guerra e..la Pace…
Sono la Luce…e l’oscurita dove Essa si nasconde..
per poi accendere mondi cangianti di Vita Divina…
Sono il presente…il passato…il futuro…
Il niente e…il tutto..
Sono il visionario e..la Visione…
Il fuoco e l’aria che lo alimenta…
Sono la Terra e l’acqua che la nutre…
Sono Spirito e materia.. la danza e la musica …
io Sono..Om Namah Shivaya…….

Prema Devi…l’Amore Divino…

http://www.youtube.com/watch?v=3vW2LcSAto4

Annunci

Fuoco Divino

Standard
OM NAMAH SHIVAYA!
THANK YOU!
O FUOCO

— Fra i 3 e i 5 mila anni prima del nostro giovane Cristo vivevano presso le vette dell’Himalaya, degli strani cantori chiamati rishi. I lori inni e il segreto che vi è racchiuso, sono arrivati fino a noi intatti… Uno di quesi inni chiamti Veda è il Rig Veda dedicato al Fuoco divino, Agni che Sri Aurobindo ha decifrato…non con l’ausilio di una conoscenza superiore.
Sri .Aurobindo l’ha decifrato e ritrovato attraverso l’esperienza delle cellule del proprio corpo- ” Ah ecco cos’è! Ecco qual’è il senso! Le cellule riconoscono
Possiamo pensare quel che vogliamo, ma il corpo sa riconoscere a modo suo la propria madre
O Fuoco tu sei figlio del cielo
attraverso il corpo della terra..
O Fuoco tu sei figlio delle acque,
sei figlio delle foreste, nel sasso
persino sei presente per l’uomo.
C’è un segreto in queste parole.
E poi
I nostri padri col loro grido
mandarono in frantumi i baluardi
refrattari , fecero a pezzi colo loro grido
la roccia della montagna,
aprirono in noi un passaggio..
e scoprirono la luce del Giorno
e il mondo solare.
Questa roccia, quei baluardi refrattari rappresentano forse il nostro muro di morte, l’invisibile Bastiglia contro la quale la Terra è in rivolta.
Il prossimo passo della specie.
La rivolta della Terra di Satprem Pag.38

N.B. Il titolo spagnolo è -il crepuscolo degli uomini

Immagine

Maestri

Standard

SWAMI PREMANANDA…GESU’ CRISTO…BUDDHA…SATYA SAI BABA…BABAJI..RAMAKRISHNA…YOGANANDA..AMMA…SRI AUROBINDO..OSHO…SAN FRANCESCO…CAGLIOSTRO..
GIORDANO BRUNO…VIVEKANDANDA….

DIO SI MANIFESTA IN MOLTI CORPI…MA LA SUA DIVINA ESSENZA E’ SEMPRE LA STESSA…NON DIVIDETE I MAESTRI…ONORATE IL VOSTRO MAESTRO…MA SAPPIATE CHE QUANDO ONORIAMO IL NOSTRO MAESTRO STIAMO ONORANDO TUTTI I MAESTRI…

NON AMIAMO LA FORMA DEL MAESTRO MA IL DIVINO CHE SI MANIFESTA IN ”ESSO”..

GRAZIE.
NAMASTE..


http://www.youtube.com/watch?v=QelqB6p0Es4

NAMASTE AMATI MIEI SE’…

Standard

L’amore inizia quando rinunci definitivamente a tutte le paure ..
La pace inizia quando hai rinunciato a ogni attaccamento….
la gioia inizia quando riconosci che tutti gli Esseri sono te stesso…

L’immortalita’ inizia quando hai realizzato che non sei ne il corpo ne la mente…

la liberta’ inizia quando riconosci nel silenzio il tuo eterno Se’..

Om Namah Shivaya!

Prema Devi.

http://www.youtube.com/watch?v=43aR6XEPtOc

Vivashvan Pino LandiAgenda di Mère Agenda di Mère – libro ottavo – 15 febbraio 1967

Standard

Più vado avanti, più percepisco un´Armonia. Un´armonia nel senso di una visione del Tutto, di qualcosa dove tutto è al suo posto: qualità, movimenti, forme persino. E qualcosa che si sta elaborando, una visione che va elaborandosi.
Eppure, esteriormente, in apparenza, è il caos… Sai, un equilibrio è formato da una molteplicità di incastri che si tengono in piedi l´un l´altro e che costituiscono un insieme stabile. Quando però si vuole passare a un equilibrio superiore, bisogna per dir così che tutto si disintegri (gesto come del crollo di una piramide) e poi si ricostituisca di nuovo in modo più ampio, che tutti gli incastri si riformino a un livello superiore. Il difficile è passare da un livello all´altro. Ma si tratta di uno squilibrio che prepara un equilibrio nuovo.
Adesso siamo in pieno caos.
In un momento come questo, l´unica soluzione è fare una specie di movimento all´indietro (gesto di ritirarsi interiormente) aggrappandoci con grande fermezza a qualcosa di superiore, e di restare aggrappati là, lasciando che l´uragano passi. E allora si può andare oltre.
Ne verrebbe fuori una cosa unica sulla terra.

 

Immagine

Dall’enciclopedia spirituale e di problemi umani di Vijay – also in English

Standard
Vijay GreseleKalki Savitrisuryaananda Premaamrita (Prema Devi Vijay) LA PORTA
La porta è già aperta, è sempre stata aperta, ma quasi tutti continuano ad aspettare
davanti a false, impenetrabili porte. lasciale tutte
ed entra quella che porta al Divino.
Per aprire la porta che da sempre ti è destinata basta sedersi di fronte a essa in uno stato molto tranquillo, silenzioso e fiducioso, concentrandoci sulla pura fiamma della nostra aspirazione senza impazienza, perché ci piace essere in questo stato e non abbiamo fretta; allora si aprirà per noi.

Il modo migliore è sempre quello di lasciare che il Divino la apra per noi, come Egli
sta sempre cercando di fare, lasciando andare tutte le nostre esitazioni
e resistenze inconsce.

Fino a che punto stai lasciando andare tutte le tue esitazioni e resistenze inconsce?

Dal Vangelo di Myriam (Mary Magdalen)

Il Cristo disse:
Là dove è il Nous, risiede l’inestimabile gioiello, ciò che si chiama la Porta”.
Subito Gli dissi dentro di me:
“Maestro e Beneamato, dimmi se chi può contemplare la Tua apparizione in seno al Tempo vede con gli occhi dell’anima o se respira la Tua presenza con la mente”.
Il Maestro mi rispose:
“Non mi riceve né con l’anima né con la mente ma mi contempla attraverso la Porta del nous, la Porta che insegna a vedere ed a lasciar venire il Soffio”.

Quando qualcuno chiese alla santa Sufi Rabia’h di intercedere con Allah per lui cosi che gli venga aperta una Porta verso di Lui, lei rispose:

Idiota! Quando mai la Porta è stata chiusa?

THE DOOR

The Door is already open, has always been open, but most keep waiting
in front of false, impenetrable ones: leave them all
to enter the one leading to Him.

To open the Door always meant for you just sit in front of it in a very quiet, silent and trustful state, concentrating on the pure flame of your aspiration without any impatience because you like being in this state and aren’t in hurry;
then by itself it will open for you.

The best way is always to just let the Divine open it for us, as He
is always trying to do, by letting go all our hesitations
and unconscious resistances to it.

To which extent are you letting go all your hesitations and unconscious resistances to it?
That’s all?

From the Gospel of Myriam (Mary Magdalen)

where the Nous is, abides the priceless jewel, what is called the Gate.”
Immediately I told him inwardly:
“Master and Beloved, tell me if I who can behold Your appearance within time sees with the eyes of the soul or if he breathes your presence with the mind.”
The Master replied to me:
“He receives me neither with the soul nor with the mind contemplates me through the Gate of the Nous, the Door which teaches to see and to let the Breath come.”

When someone asked the Sufi saint Rabia’h to intercede with Allah on his behalf so that He would open a door for him, She replied:

You idiot, when was ever the Door shut?

LA PORTA – dall’enciclopedia spirituale e di problemi umani di Vijay – also in EnglishLa porta è già aperta, è sempre stata aperta, ma quasi tutti continuano ad aspettare
davanti a false, impenetrabili porte. lasciale tutte
ed entra quella che porta al Divino.

Per aprire la porta che da sempre ti è destinata basta sedersi di fronte a essa in uno stato molto tranquillo, silenzioso e fiducioso, concentrandoci sulla pura fiamma della nostra aspirazione senza impazienza, perché ci piace essere in questo stato e non abbiamo fretta; allora si aprirà per noi.

Il modo migliore è sempre quello di lasciare che il Divino la apra per noi, come Egli
sta sempre cercando di fare, lasciando andare tutte le nostre esitazioni
e resistenze inconsce.

Fino a che punto stai lasciando andare tutte le tue esitazioni e resistenze inconsce?

Dal Vangelo di Myriam (Mary Magdalen)

Il Cristo disse:
Là dove è il Nous, risiede l’inestimabile gioiello, ciò che si chiama la Porta”.
Subito Gli dissi dentro di me:
“Maestro e Beneamato, dimmi se chi può contemplare la Tua apparizione in seno al Tempo vede con gli occhi dell’anima o se respira la Tua presenza con la mente”.
Il Maestro mi rispose:
“Non mi riceve né con l’anima né con la mente ma mi contempla attraverso la Porta del nous, la Porta che insegna a vedere ed a lasciar venire il Soffio”.

Quando qualcuno chiese alla santa Sufi Rabia’h di intercedere con Allah per lui cosi che gli venga aperta una Porta verso di Lui, lei rispose:

Idiota! Quando mai la Porta è stata chiusa?

THE DOOR

The Door is already open, has always been open, but most keep waiting
in front of false, impenetrable ones: leave them all
to enter the one leading to Him.

To open the Door always meant for you just sit in front of it in a very quiet, silent and trustful state, concentrating on the pure flame of your aspiration without any impatience because you like being in this state and aren’t in hurry;
then by itself it will open for you.

The best way is always to just let the Divine open it for us, as He
is always trying to do, by letting go all our hesitations
and unconscious resistances to it.

To which extent are you letting go all your hesitations and unconscious resistances to it?
That’s all?

From the Gospel of Myriam (Mary Magdalen)

where the Nous is, abides the priceless jewel, what is called the Gate.”
Immediately I told him inwardly:
“Master and Beloved, tell me if I who can behold Your appearance within time sees with the eyes of the soul or if he breathes your presence with the mind.”
The Master replied to me:
“He receives me neither with the soul nor with the mind contemplates me through the Gate of the Nous, the Door which teaches to see and to let the Breath come.”

When someone asked the Sufi saint Rabia’h to intercede with Allah on his behalf so that He would open a door for him, She replied:

You idiot, when was ever the Door shut?

Immagine

NAMASTE AMATI MIEI SE’

Standard

NAMASTE AMATI MIEI SE’…

iERI SI E’ SOLLEVATA UN’ONDATA DI EMOZIONI PESANTI …MOLTA DISPERAZIONE, DEPRESSIONE, SENSO DI SCONFITTA,RABBIA….

ECCO PERCHE’ VI INVITO TUTTI A MEDITARE PER DISSOLVERE QUESTA NUBE ”OSCURA” ..MOLTE PERSONE POTRANNO FARSI CONTAGIARE DA QUESTE ENERGIE…E COSI’ LASCIARE IL CORPO…

MANDIAMO LUCE D’AMORE…GIOIA, PACE E GUARIGIONE IN TUTTA LA NOSTRA ITALIA…

GRAZIE.
NAMASTE’