il Tuo eterno Amore

Standard

Camminando tra mondi di stelle….attraverso vite perse in Maya….
Un Sole vidi arrivare, dall’antica terra dove il Tuo Nome,Shiva e cantato
con passione Eterna….
Portavi un’Aquila incisa con il fuoco nel cuore…mi chiamo…..
Prema Devi….mi sussurrai ,dolcemente……mio Amore Divino….Immortale..
Una luce mi esplose nel cuore….mentre mi abbracciavi al cuore…
un’antico amore senza tempo…sentii di aver ritrovato…
Il cuore non aveva dubbi….
ma c’era ancora una mente che doveva tacere….
con pazienza infinita…hai lavato ogni ferita, lavandole con il Tuo eterno Amore…con pazienza hai aspettato ,senza mai lamentarti , il mio Risveglio….sostenendo ogni mio silenzio….con sorrisi e tenerezze…
Poi tornando da un lungo viaggio…mi donasti Un’aquila di Quarzo rosa con tra gli artigli un cobra….
Piangendo….danzando….cantando mi risvegliai…nella santa tua Notte…Shiva….Shiva….Shiva…..e ricordai….

( caro amore mio…credo che sia Tuo ora il compito di finire la storia….lo scrittore-poeta sei Tu…l’aspetto come dono per il Mashivaratri…)

31-10-1995

Una Favola…di Prema Devi.

In Una lontana Galassia,molti secoli fa in un pianeta bellissimo nacquero dalla Madre Divina e dal Padre Divino degli Universi Due bambini. Le Loro nascite avvennero in circostanze straordinarie, infatti due scintille Divine caddero su quel pianeta in due punti lontani l’uno dall’altra, una scintilla cadde nella culla di un regno chiamato Shiva e l’altra scintilla cadde nella culla del regno chiamato Parvati.
Tutta la popolazione dei due regni sapevano di un’antica profezia in cui si narrava della nascita di questi due bambini speciali che da grandi si sarebbero sposati . Dal loro matrimonio sarebbe scaturita una grande forza d’amore che avrebbe portato pace e unita’ in tutti gli universi.
Sia la bambina , che il bambino avevano grandi poteri, le loro energie unite erano simbolo di pace e d’armonia d’amore perfetto.
Al piccolo Re venne dato il nome Krishna , il significato di questo nome vuol dire ‘’Leone’’.
Alla piccola regina venne dato il nome Prema Devi che significa ‘’Amore Divino’’.
Al momento della grande festa in onore delle loro nascite ,furono invitati tutti i grandi saggi e le fate dei due Regni.
Ognuno di essi porto un dono per rendere omaggio ai due bambini.
Molti portarono sete e gioielli meravigliosi, ma i Saggi e le fate portarono doni magici di bellezza, saggezza, forza, coraggio,talenti artistici, bonta’, compassione, unita’, …

Venne anche la regina del regno dei Cristalli che viveva in una lontana montagna sacra , essa dono’ alla piccola bambina un’Aquila di cristallo purissimo , in cui all’interno di essa vi era una luce meravigliosa che rifletteva un’arcobaleno di colori.
Quest’Aquila disse la regina e’ il simbolo della Tua luce , della tua Essenza Divina, L’Aquila ti ricordera’ sempre chi TU sei…..e se mai dovessi perderti Lei ti aiutera’ a ritrovarti……
Al piccolo Re , regalo invece un cuore di una pietra d’orata, questa pietra e’ il simbolo del Sole , il Tuo simbolo, la tua forza, essa ti aiutera’ a far brillare la luce nel tuo cuore del coraggio e della forza Divina, ti aiutera’ a vincere qualunque oscurita e qualunque ombra….e’ la forza della luce stessa , cio che Tu sei……
La festa prosegui, per dodici giorni con canti, danze e meravigliosi banchetti, fuochi d’artificio , il dodicesimo giorno furono liberate nel cielo dodici colombe bianche mentre una musica meravigliosa suonava.
Passarono gli anni e i due bambini crescevano nell’armonia dei loro Regni, i loro insegnanti erano i 17 Saggi del regno. Fu loro insegnato ogni scienza e tutto il sapere dell’universo, svilupparono con l’aiuto dei saggi poteri magici. Impararono la meditazione, l’arte della guarigione, svilupparono l’intuizione e la chiaroveggenza, impararono a suonare tutti gli strumenti e a cantare, impararono il potere creativo del suono, inoltre impararono a sviluppare l’arte in ogni sua forma. Impararono a parlare con ogni cosa, animali, piante, con le pietre, col vento e con la pioggia.
Gli anni passavano ma loro non si accorgevano del tempo che passava , li nel loro pianeta il tempo non esisteva, nessuno si curava veramente di contare i giorni, nessuno aveva un calendario, tutti seguivano e ascoltavano cio’ che sentivano nel cuore, era questa la suprema saggezza che veniva insegnata nel loro pianeta.
Non c’erano ne guerre ne conflitti, tutto era in perfetta armonia, avvolte succedeva che qualcuno piangesse o fosse triste ma cio’ era accetto come un fatto naturale per esprimere l’emozioni. Esisteva un luogo molto bello ma anche un po triste dove chi sentiva di essere triste o malinconico andava a passare qualche tempo in solitudine, si purificava nelle acque di un fiume e poi rimaneva a meditare fino a che non aveva elaborato la sua tristezza e la sua malinconia, poi dopo essersi purificato tornava gioioso .
Verso la fine del diciassettesimo anno del re e della regina accadde qualcosa di terribile….
La regina ogni notte andava a dormire e la sua anima scivolava fuori dal corpo ed entrava nell’Aquila di cristallo, L’Aquila diventava viva e volava via. Volando via andava a visitare tutti i luoghi del suo pianeta, altre volte andava a visitare altri pianeti ,oppure andava a trovare il Re suo promesso sposo . Altre volte ancora andava a trovare il Padre e La Madre Divini , Signori di tutti gli universi per rimanere a parlare con loro tutta la notte.
Quelle notti passate insieme ai Suoi Divini genitori erano per la regina meravigliosi, quando tornava da quei viaggi la sua persona emanava una luce d’orata , tutti sentivano riempirsi delle vibrazioni d’amore che essa irradiava dal suo corpo.
Nell’universo vi erano forze e punti oscuri non ancora illuminati dalla Luce cosciente Divina, qui vivevano esseri che si opponevano alla luce e si radunarono per discutere un piano affinché’ il matrimonio del Re e della regina non avvenisse, sapevano che quella unione avrebbe dissolto il loro regno oscuro, cosi’ decisero di dividere i due promessi , affinché’ divisi perdessero i loro poteri.
Decisero di rapire la regina e di portarla in un’altro pianeta in un universo lontano dove nessuno avrebbe potuto trovarla.
Mentre la Regina dormiva si misero nascosti a spiare il suo rientro dai suoi voli notturni e quando l’Aquila torno trasformandosi in cristallo ,prima ancora che l’anima tornasse nel suo corpo ricoprirono con un cristallo nero l’Aquila , L’Anima della Regina rimase cosi’ prigioniera
Le forze oscure poi presero la regina e la portarono lontano in un piccolo pianeta e l’affidarono a una coppia ignorante che non aveva figli. La regina torno’ a essere una neonata e senza piu’ la memoria di chi era.
Quando nel regno scoprirono la scomparsa della piccola regina tutti si disperarono e iniziarono a cercarla, fu avvertito il Re krishna , che salto a cavallo e pieno d’angoscia si precipito’ al castello, disperato inizio a cercarla per tutto il pianeta, ma tutte le sue ricerche furono vane, la regina era scomparsa. Il re disperato ando’ allora a trovare il piu’ vecchio saggio per chiedere consiglio, il vecchio si trovava in una lontana foresta magica nella montagna sacra. Quando il re arrivo’ le disse che lo stava aspettando da molti giorni, il Re si inginocchio e lo saluto’ portando le mani al cuore in segno di rispetto.
Non troverai al nostra regina qui nel pianeta, le disse il Saggio, e’ stata rapita dalle forze oscure .Il Re chiese disperato come avrebbe potuto ritrovarla. Dovranno passare molti secoli prima che tu possa ritrovarla e molto soffrirai prima di poterti riunire a lei, non sara’ facile, dovrai superare molte prove e ostacoli, le forze che dovrai affrontare non vogliono evolvere e ti ostacoleranno in ogni modo, il tuo amore per lei sara’ messo a dura prova.
Sono disposto a fare qualunque cosa per ricongiungermi alla mia amata Prema Devi, e’ come se una parte di me mi fosse stata strappata dal mio petto, aiutami ti prego a ritrovarla, la mia vita senza di lei non ha piu’ valore.
Ascolta le disse il saggio; dovrai incarnarti molte volte come uomo per poterla ritrovare. Non importa disse il Re, senza di lei sono solo un’anima a meta’ , non importa per quanto tempo dovro’ cercarla, sono disposto a tutto , aiutami ti prego!
Bene disse il vecchio Saggio, sappi allora che dovrai incarnarti per ben 144 volte, ti incarnerai come mendicante affinche’ le forze oscure non sospettino chi tu sia o cercheranno di uccidere la tua anima oppure trasferiranno la regina in un’altro pianeta. Poi tu stesso dovrai dimenticarti chi sei e’ inevitabile per poterti incarnare su quel pianeta, dovrai immergerti nel fiume dell’oblio e la legge e non si puo’ trasgredirla. Comunque non preoccuparti troverai dopo molte vite chi ti aiuterà’ a ricordare. Sara’ Tua Madre che incontrerai ma tu faticherai a riconoscerla, lei ti proteggera’ e ti guidera’ nella tua ricerca , anche se tu non sarai sempre cosciente della Sua presenza. Spesso rincontrerai la tua regina ma non sarai capace di riconoscerla ne lei ti riconoscerà’, sentirete un’attrazione l’una verso l’altro e molto amore, ma per molte vite non saprai lei chi e’ ne lei sapra’ chi sei.
Ricorda il viaggio e’ lungo e doloroso, solo l’amore che hai dentro per lei potra’ aiutarti a trovare la forza per affrontare le prove dolorose , il pianeta in cui e’ stata portata e’ molto primitivo, la popolazione ancora uccide, e fa delle cose terribili , la sua evoluzione e’ ancora a uno stato quasi basico, pensaci bene prima di intraprendere la tua ricerca.
Io Amo Prema, senza lei non sono completo, sono un cerchio tagliato a meta’, sono una terra senza cielo, sono un mare senza acqua, sono una vita senza gioia, lo capisci ?
Va bene disse il Saggio, prima di iniziare il tuo viaggio, vai a trovare la regina dei Cristalli, vai nel suo regno e chiedi il suo aiuto, in quel pianeta ci sono molti fratelli di luce che appartengono al loro regno, la regina dei cristalli potra’ dare loro l’ordine di aiutarti. Ricordati che l’anima della tua Prema e’ dentro l’Aquila di cristallo imprigionata rubato dalle forze oscure, per poter liberare l’anima imprigionata della tua Prema dovrai prima trovare l’Aquila di cristallo, solo cosi’ Prema potra’ ricordare chi e’veramente. Con l’aiuto della regina dei Cristalli potrai un giorno ritrovare l’Aquila di cristallo e liberare l’anima della Tua Regina. Vai dunque nel regno dei Cristalli e chiedi il loro aiuto.
Questa favola non e’ finita…..forse un giorno……

Senza data….dai DIARI DI PREMA DEVI

Se Tu sei un sogno, io sono il tuo sogno.
Se Tu sei il sole ,io sono la tua luna.
Se Tu sei il cielo, io sono la tua terra.
Se Tu sei il mare , io sono il fiume.
Se tu sei il vento io sono la pioggia.
Se Tu sei la pianta , io sono il fiore.
Se tu sei il pianto , io sono il sorriso.
Se Tu sei il dolore, io sono la gioia.
Se Tu sei L’uomo , io sono la donna.
Se Tu sei la vita, io sono la morte.
Se Tu sei la musica, io sono la danza.
Se Tu sei mortale, io sono immortale.
Se Tu sei il padre, io sono la madre.
Se tu sei il sole , io sono la luce.
Se Tu sei l’idea, io sono la creazione.

Se Tu SEI……IO SONO.

http://youtu.be/AkzwE6ufhDY

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...